L'uso di CLINOPTILOLITE ettaroetico contribuisce a fornire una protezione efficace ad alberi e piante da varie malattie.

CLINOPTILOLITE

Zeolite sabbia 

ORTO - FRUTTETO - GIARDINO "Tutto al Naturale

La  zeolite ettaroetico  può  essere utilizzata come integratore minerale per il suolo, grazie alle sue numerose capacità  benefiche  sulle piante

Zeolite sabbia

La difesa naturale testata per contrastare la Botrytis cinerea. Zeolite ettaroetico è un corroborante da usare in accumulo dai primi trattamenti alla pre chiusura grappolo alla maturazione e per la conserva- zione del grappolo.

Disidratazione reversibile: la sua particolare struttura formata da canali e cavità offre volumi e ampie superfici interne attive per l’assorbimento delle molecole di acqua anche a bassa concentrazione  e le cede in seguito a riscaldamento con deboli o nulle modifiche alla sua impalcatura cristallina. In pratica regola l’umidità sulle piante riducendo drasticamente i problemi che derivano  da un eccesso di umidità, quali ad esempio la Botrytis cinerea, contrastando le condizioni naturali  per il suo sviluppo.

Zeolite ettaroetico è un corroborante induttore di resistenza consentito in agricoltura biologica ai sensi dei regolamenti CE 834/2007 e 889/2008 e del DM 27 novembre 2009.

Zeolite ettaroetico  distribuita dalla pre chiusura grappolo alla maturazione nella dose di 350 kg per ettaro, su un vigneto colpito da botrytis cinerea con un attacco del 56%, ha dimostrato un grado di azione dell’ 80% circa rispetto al testimone non trattato; con un attacco su grappolo del 27% della sua super- fice ha dimostrato un grado di azione del 75%.

Perché trattare?

Perché usare Zeolite ettaroetico in pre chiusura grappolo?

Le spore dei funghi, tipo la botrytis cinerea, sono presenti durante tutte le fasi vegetative della vite e si sviluppano in funzione delle condizioni climatiche favorevoli. Diventa quindi fondamentale trattare preventivamente dalle prime fasi vegetative in modo tale da applicare la Zeolite ettaroetico  sulle superfici che in futuro saranno difficilmente raggiungibili e trattabili e dove paradossalmente è più facile uno sviluppo di muffe.

Perché continuare a trattare con Zeolite ettaroetico ?

Zeolite ettaroetico aumenta la sua efficacia accumulandosi sulle superfici di contatto e può essere usata fino al momento del raccolto, perché non lascia residui.

Effetto cicatrizzante: le ife della muffa grigia per generare nuovi miceli e per dare origine a nuove generazioni i di funghi penetrano nei tessuti vegetali degli acini attraverso micro lesioni presenti su essi. Zeolite ettaroetico  grazie alle sue proprietà chimico fisiche asciuga i tessuti umidi superficiali con cui viene a contatto formando una vera e propria cicatrice e quindi offrendo meno opportunità alla muffa di prolificare  e di dare origine all’infezione.

Azione meccanica: grazie alla elevata micronizzazione della Clinoptilolite ettaroetico, la Zeolite ettaroetico si presenta come dei microscopici cristalli che distribuita sulla coltura ha un alto potere coprente e forma materialmente un habitat ostile alle ife che cercano di insidiarsi nei tessuti creando una vera barriera meccanica ostacolando il prolificarsi del micelio.

Tipo di trattamento : Trattamenti polverulenti

Dosi e modalità di impiego: utilizzare 100 kg/ha di Zeolite ettaroetico,per ogni trattamento

Tipo di trattamento: Trattamenti in acqua

Dosi e modalità di impiego: utilizzare ,L 600 di acqua aggiungere  5 kg/ha di Zeolite ettaroetico disperso da solo o in aggiunta con i concimi o con gli agrofarmaci normalmente impiegati